“ Una curiosità : Rebloggate se vi sentite soli.
“ Voglio essere la più magra della classe. Voglio essere guardata da tutte le ragazze con invidia, e voglio che anche le Professoresse vogliano essere state come me.
Voglio essere la più magra tra mie amiche. Voglio potermi sedere in braccio a chiunque senza che dopo cinque minuti mi si dica “ok, alzati” o che si trovi una scusa per farmi spostare.
Voglio essere la più magra della palestra. Voglio che quando qualcuno è stanco e non ce la fa più mi guardi e pensi che deve tenere duro per diventare come me.
Voglio essere la più magra della scuola. Voglio che a ricreazione tutti si chiedano come faccio a mangiare sempre e a non ingrassare, anche se non sanno che poi a casa non mando giù niente.
Voglio essere la più magra della spiaggia. Voglio che i ragazzi alzino la testa e che si proteggano gli occhi dal Sole per vedere meglio le mie splendide gambe, così lontane una dall’altra anche in alto, dove ora non fanno altro che limonare come due innamorati che non si vedono da secoli.
Voglio essere la più magra della festa. Voglio poter ballare senza avere paura di essere al centro dell’attenzione, e mangiare qualsiasi cosa perché tanto un piccolo sgarro me lo posso permettere.
Voglio essere magra. Voglio guardarmi allo specchio, sorridere, guardarmi di profilo e non vedere la pancia. Voglio concentrarmi su come sistemare i capelli e non la maglia per non sembrare una balena al nono mese di gravidanza.
Voglio essere magra.
Voglio essere la più magra.
“ Io sono la ragazza brutta vicino a quelle belle.
Sono la ragazza bassa vicino a quelle alte.
Sono la ragazza non conosciuto vicino alle popolari
Sono l’errore vicino alla perfezione.
“ A differenza tua, mi ricorderò sempre di te. Tranquillo. Non dimenticherò mai il coglione che si è portato via un pezzo di me, quello migliore forse.